Articoli marcati con tag ‘pasta madre liquida’

Il mio Licoli Patrizio

IL mio Licoli

Ed eccolo qui, questa è la sua prima foto ufficiale. Quando mi ha dato, per la prima volta, la soddisfazione di preparare il pane!

Salve a tutti! Avevo promesso di scrivere due righe sulla pasta madre liquida, bene, vi racconterò come ho auto-prodotto la mia!

Tutto è cominciato, come già vi avevo detto, sbirciando nella home di Facebook  notando i post di un’amica. Non faceva altro che sfornare pani e dolci e parlava sempre del suo licoli. Alla fine mi sono incuriosita e ho chiesto di cosa si trattasse. Per tutta risposta mi ha suggerito di iscrivermi in un gruppo facebook dove anche io vi dirotterò, si chiama La pasta madre liquida : il licoli, e di sbirciare nel blog dell’amministratrice del gruppo, Serena : Golosando…serenamente!

Ho preso carta e penna e mi sono messa a prendere appunti. Ho creato il mio licoli partendo da 20 gr di farina 0 forte (con proteine che superano i 12 gr per 100 gr) e 20 gr di yogurt al naturale biologico. Non è stato semplice e all’inizio credevo di aver fallito, perché la mia pazienza non è famosa, e ci ho messo un mese prima di poter panificare qualcosa.

Se volete anche voi creare il vostro licoli vi suggerisco di andare nel blog di Serena e seguire passo passo il procedimento, vi stupirete di come è semplice creare il lievito in casa e di quante cose buone si possono fare, io, per esempio, oggi ho fatto il Pangoccioli con la ricetta dei Buchteln tirolesi, ne ho preparati 16, li ho sfornati alle 14, e alle 17 erano già stati dimezzati.

Vorrei arrivare a preparare in casa ogni tipo di pane e di papabile merenda o colazione per le bambine, non solo per garantire alle bambine prodotti più sani e privi di conservanti, ma anche perché ho proprio scoperto una vera e propria passione.

 

Buon anno!

Ed ecco il mio Licoli, Patrizio, poco prima di essere messo a riposare nel suo nuovo barattolo e in frigo.

Si lo so, sono in ritardo,

oggi è 18 Gennaio, questo vuol dire che l’anno nuovo è arrivato da un po’, ed io sono a quanto pare rimasta indietro! Niente di nuovo, sono mesi che arranco.

Piano piano mi riprenderò :)

Bene, quest’anno ho intenzione di aggiungere ricette light interessanti per chi, come me, passa la sua vita in continua lite con la bilancia. Mi sono iscritta in un sito interessantissimo che consiglia una dieta personalizzata ed equilibrata (confrontata con quella del nutrizionista, è uguale), il sito si chiama www.melarossa.it, e credetemi se vi dico che vale andare a dare uno sguardo anche se di kg da perdere non ne avete, scoprirete comunque che nella cura dell’alimentazione si può sempre migliorare! Io seguo ovviamente un’alimentazione onnivora, e i piatti sui quali posso contare sono veramente tanti, ho quindi intenzione di condividerli con voi, dando così un’idea anche a chi vorrebbe stare un po’ a regime ma non sa cosa cucinare. Nel limite del possibili cercherò anche di dare un calcolo totale delle calorie della singola porzione.

A dicembre, senza dirlo a nessuno, mi sono anche interessata al lievito madre liquido, conosciuto come Licoli. Il lievito madre in generale mi aveva sempre affascinato, ma mi spaventava. Poi ho notato che una mia amica, appassionata anche lei di cucina, aveva cominciato a seguire un gruppo che parlava del lievito madre liquido, il licoli, che io non avevo mai sentito. Quindi ho cominciato a farle alcune domande. Dopo alcune spiegazioni date da lei (e qui ti ringrazio anche Enza per la profonda pazienza, i messaggi privati con gli aiuti e le mille spiegazioni che mi dai ogni volta che mi trovo in difficoltà, tuttora), mi sono decisa ad iscrivermi al gruppo su fb, che si chiama La pasta madre liquida: il licoli , egregiamente portato avanti da Serena Giovannini, che ha anche lei un blog di cucina ( www.golosando.net) , che fa delle panificazioni veramente bellissime e buonissime (quelle che ho provato almeno sono davvero spettacolari). E così ho cominciato a creare il mio licoli e a prendere appunti sulla sua crescita. Ci ho messo un mese a farlo maturare, ma alla fine ci sono riuscita, ho anche già provato delle ricette e sono uscite parecchio buone. Ho provato le piadine, il pan bauletto, il pane casareccio, i croissant, tutti buonissimi. Devo essere onesta, il licoli mi ha entusiasmato, il mio obiettivo è quello di riuscire a dare alle mie figlie degli ingredienti genuini, evitare quindi il più possibile l’acquisto di prodotti dei quali non conosco la qualità degli ingredienti,e il licoli in questo mi sta aiutando. Sopratutto nel mio diabolico piano, c’è l’intenzione di utilizzare il meno possibile anche tutti gli ingredienti raffinati, ma di rivolgere la mia attenzione a tutto ciò che è integrale. Il mio prossimo esperimento sarà la pizza, anche se ho paura ancora a provarla (mi sembra veramente un passo gigante per una neofita come me), ma ho già deciso, venerdì tirerò fuori il mio licoli, che ho chiamato Patrizio e che d’ora in poi troverete con il suo nome, gli darò qualche bella rinfrescata e poi mi lancerò nella nuova esperienza ad occhi chiusi.

Quindi pronti per ricominciare? Io si :)

 
Seguiteci su
Calendario
novembre: 2017
L M M G V S D
« feb    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930