Articoli marcati con tag ‘farina’

Panini alla ricotta

Panini alla ricotta1

Ed ecco i panini ancora caldi!

I panini con la ricotta fanno parte del ricco bagaglio di ricordi che mi porto appresso. Mi ricordo che nel forno vicino a casa lo facevano in un giorno preciso, e mamma correva a comprarli per noi perché finivano subito. Mi ricordo che li mangiavamo ancora tiepidi, di solito imbottiti con la mortadella. Una vera bontà! E’ da anni invece che non li mangio più, sia perché crescendo mia madre ha un po’ perso l’interesse a correre al forno per comprare i panini, sia perché noi abbiamo perso un pochino di interesse all’essere coccolate dai gusti semplici. Da quando sono mamma però ho cominciato a sentire la necessità di presentare questi sapori alle mie bimbe. Purtroppo mi sono trasferita e dove vivo non è abitudine preparare questo tipo di pane, senza contare che quando torno nella terra natia per le vacanze i giorni volano così veloci tra visite ai parenti e poco tempo per me che mi dimentico completamente di andarmeli a comprare. Tutto questa situazione fino all’altro ieri. Mi sono iscritta su un gruppo di facebook e ho visto il post di una ragazza che si chiama Beatrice con la foto di favolosi panini e la dicitura ” I miei panini alla ricotta“. Quasi non ci credevo. Ovviamente ho colto la pala al balzo, ho chiesto informazioni e le ho detto che avrei provato al più presto la sua ricetta, e così ho fatto nel giro di 4 giorni. Ottimi, davvero, sono buonissimi. Brava Beatrice, veramente ottimi i tuoi panini!

Ingredienti per circa 9 panini alla ricotta:

  • 400 gr di farina 0 ;
  • 400 gr ricotta di pecora;
  • 300 ml acqua a temperatura ambiente;
  • 4 gr lievito di birra disidratato oppure 12 gr di quello fresco;
  • un cucchiaino di sale;
  • 1 bustina di zafferano (questa l’ho aggiunta io perché mi piace);
  • 1 cucchiaio di zucchero (questo lo aggiungo io perché a me piacciono un pochino più dolci :) .

Preparazione:

Mettiamo a scolare la nostra ricotta, in modo che perda tutta l’acqua.

Sciogliamo in una terrina capiente(dovrà poi contenere l’impasto durante la lievitazione) il lievito nell’acqua.

Uniamo metà della farina ed impastiamo con una spatola o un cucchiaio di legno. Aggiungiamo la restante farina e il sale e continuiamo a mescolare (io ho fatto tutto il procedimento sempre con il cucchiaio di legno, non ho mai usato le mani).

Aggiungiamo quindi la ricotta schiacciata ed amalgamiamo bene.

Chiudiamo la terrina con la pellicola trasparente e mettiamo a lievitare l’impasto per circa 10-12 ore in un posto dove non ci siano correnti d’aria (io di solito metto gli impasti sempre nel forno spento e chiuso).

Una volta lievitato l’impasto (dovrebbe diventare più del doppio), infariniamo un piano di lavoro e accendiamo il forno a 180°.

Versiamo l’impasto sul piano infarinato e con un tagliapasta unto d’olio tagliamo delle piccole porzioni di impasto. Teniamo presente che l’impasto sarà molto molle e appiccicoso, quindi aiutiamoci con la farina per dare forma ai paninetti, ma stiamo attenti a non manipolarli comunque troppo, per non togliere loro la lievitazione.

Adagiamo i paninetti, man mano che li prepariamo, in una teglia foderata con della carta da forno e mettiamoli a cuocere per circa 30 minuti (il mio forno ne ha impiegato ben 50 quasi).

Beatrice consiglia di mettere nel forno un pentolino con dell’acqua, per creare la giusta umidità e consentire al pane di svilupparsi, e di toglierlo dopo i primi 15 minuti di cottura.

Io ho fatto la prova con lo stecchino come per le torte per vedere se in mezzo i panini erano cotti.

Una volta pronti toglieteli dalla teglie e metteteli a freddare (io li ho lasciati freddare coperti da un canovaccio per mantenere l’umidità).

Gustiamo quindi i nostri fantastici panini alla ricotta!

Panini di ricotta1

Un piccolo ingrandimento!

Frittelle di cavolfiore semplici

Frittelline di cavolfiore con contorno di pomodori

Ecco le nostre frittelle, impiattate da mia figlia Maria!

Da quando siamo tornati dalle vacanze di natale c’è Maria che mi da il tormento per preparare le frittelle di cavolfiore. Devo essere onesta? Si, come al solito. Tranne che nel minestrone io, prima di oggi, non avevo mai mangiato il cavolfiore, per il semplice motivo che ho sempre trovato stomachevole il suo odore durante la cottura. Eh si, capita anche a voi che qualche particolare alimento vi infastidisca durante la cottura? Ecco, a me credo che l’unico sia proprio il cavolo. Ma si sa, amore di mamma vince e alla fine ho comprato sto benedetto cavolfiore e l’ho messo a bollire. Durante tutta la cottura sono stata veramente male, ma in effetti le frittelle di cavolfiore sono veramente buone! La foto qui accanto? E’ il nostro piatto di frittelle sistemato da Maria :)

Leggi il resto di questo articolo »

Frittelle semplici di Peppa Pig

Frittelle di Peppa Pig

Ecco le frittelle :) O meglio, una delle tante che ci siamo fatti oggi!

Con Ilaria che ha solo 2 anni e mezza le frittelle di Peppa Pig sono oramai diventate un classico della merenda. Non sono a forma di Peppa Pig, sono proprio le frittelle che lei e il suo fratellino suino preparano in una puntata con la sua mamma.  Le vide preparare una volta per caso, proprio di sfuggita, e da quel momento richiederle per merenda è diventato un rito che capita diverse volte la settimana. Lei si mette li mentre io metto insieme gli ingredienti, e poi comincia a girare come fa la maialina nel cartone animato. Insomma, un lavoro di gruppo. C’è solo una differenza nella ricetta delle frittelle di Peppa, noi in casa non abbiamo mai avuto lo sciroppo d’acero … ci si arrangia con la nutella qui ;)

Leggi il resto di questo articolo »

Pan di spagna, soffice e semplice.

Pan di Spagna

Gli ingredienti naturali del Pan di Spagna.

Affrontare un articolo sul Pan di Spagna è una bella impresa, non fosse solo per il materiale necessario a farlo decente, anche la mole di idee differenti sull’argomento impazzano. A ognuno esce bene aggiungendo o togliendo qualcosa. Chi mette il lievito e chi non lo mette, chi aggiunge la fecola di patate e chi urla al linciaggio perché il VERO Pan di Spagna di fa solo con la farina. Insomma, vi basta andare a farvi un giretto su internet con una semplice ricerca su google e vedrete tutte le cose che ne verranno fuori, quindi io sapete che faccio? Parlo di quella che so fare io, di quella che ho sperimentato. Da quando ho deciso di portare avanti un blog di cucina mi sono messa a spulciare tra le varie ricette che avevo nel mio ricettario (uno scatolone pieno di fogli scritti a mano, fotocopiati, ritagliati, due quadernoni e un’agenda) e in quello di mia suocera (il doppio, se non il triplo del mio materiale, ma in raccoglitori o diligentemente messo nella mensola/libreria della cucina).

Leggi il resto di questo articolo »

Crespelle o Crepes dolci e salate preparazione base

Crespelle preparazione base

Le crespelle sono buone anche mangiate così!

Le crespelle sono una base da da farcire in mille modi differenti, e risultano sempre ottime. La loro preparazione non è difficile, bisogna solo avere un pochino di pazienza ed aspettare i 30 minuti di riposo in frigorifero dell’impasto. Una volta cotte le crespelle dobbiamo solo lasciare spazio alla nostra fantasia. Le mie bambine le adorano in qualsiasi modo le faccia, probabilmente per la loro morbidezza e delicatezza. In qualunque modo io le prepari, ci metto sempre un po’ di besciamella sopra.

Leggi il resto di questo articolo »

Seguiteci su
Calendario
marzo: 2019
L M M G V S D
« feb    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031