Gnocchetti alla campidanese

Gnocchetti alla campidanese

La foto è bellissima ma non è mia. L’ho scelta da internet perché, oltre agli gnocchetti, c’è pure il civraxu (tipico pane sardo) e il pecorino sardo!

Gli gnocchetti alla campidanese sono un piatto tipico della mia terra, la Sardegna. Potrei dilungarmi in mille parole per descriverne il profumo, il sapore e i colori, ma la cosa vera è che lo si deve assaggiare per capirlo. Se non fosse che ancora nutro un pochino di amore per me stessa, mangerei gnocchetti alla campidanese a pranzo e a cena tutti i giorni senza rischiare di stancarmi mai. Certo, tutta questa quantità di carboidrati mi ucciderebbe, ma di sicuro morirei felice. Se devo parlare di un piatto, in assoluto, che nelle mie preferenze tra tutti i primi piatti sta in cima alla classifica, beh, è un piatto di gnocchetti. Li ho sempre adorati fin da bambina, ne ho sempre mangiato quantità esorbitanti ogni volta che mia madre li preparava, ma all’epoca la mia attività fisica era ben’altra, grazie alle ore ed ore di allenamento di pallavolo potevo permettermi dei piatti oversize, ora, purtroppo, mi devo contenere di più, ma questo non toglie il fatto che ogni volta che li preparo me li gusto con una gioia assurda. Siete pronti per entrare nel mondo a parte del quale questo piatto vi aprirà le porte?

Ingredienti per 4 persone:

  • 350 gr di gnocchetti sardi (dovrebbero essere 300, ma siccome mi piacciono da morire io abbondo) ;
  • 450 gr di pomodorini (anche pomodoro a pezzi);
  • 1 cucchiaino di concentrato di pomodoro (ma se non vi piace potete anche eliminarlo);
  • 300 gr di salsiccia aromatizzata con i semi di finocchio;
  • 100 gr di pecorino sardo grattugiato;
  • 1 cipolla piccola;
  • 1 bustina di zafferano;
  • basilico (solo per la guarnizione del piatto);
  • 2 cucchiai di olio e.v. d’oliva.

Preparazione:

Tritiamo la cipolla, togliamo la salsiccia dal budello e sbricioliamola.

Mettiamo la cipolla a rosolare con l’olio in una padella capiente. Quando si sarà ammorbidita aggiungiamo la salsiccia sbriciolata e facciamola cuocere per qualche minuto.

Se abbiamo optato per i pomodorini freschi, sbollentiamoli, priviamoli della buccia e tagliamoli a tocchetti. Quando la salsiccia sarà ben rosolata aggiungiamo i pomodori, saliamo e facciamo cuocere a fiamma viva per circa 10 minuti finché il sugo non si sarà ristretto un po’, poi abbassiamo la fiamma e qualche minuto prima della fine della cottura aggiungiamo lo zafferano, mescolando bene in modo da eliminare ogni grumo della spezia.

Nel frattempo cuociamo gli gnocchetti in una pentola con abbondante acqua salata e scoliamoli 2 minuti. Riaccendiamo il sugo con la salsiccia e facciamo saltare gli spaghetti per i restanti 2 minuti, in modo che assorbano il condimento.

Impiattiamo e spolveriamolo con abbondante pecorino grattugiato e guarniamo con qualche foglia di basilico.

I nostri gnocchetti alla campidanese sono pronti da gustare, decisamente caldi a parer mio :)

Varianti per gli gnocchetti alla campidanese:

  1. Lo so che è peccato mortale, ma io l’ultima volta ho provato a sfumare la salsiccia con un po’ di vino bianco secco prima di metterci i pomodorini, e mentre il sugo cuoceva ho aggiunto insieme allo zafferano, una spolverata di menta. Erano ancora più buoni :P

I Commenti sono chiusi

Seguiteci su
Calendario
aprile: 2019
L M M G V S D
« feb    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
2930